Comune di
Bassano Romano

Cerca

Ammappa l'Italia

Il Liceo Linguistico e delle Scienze Sociali “M. Buratti” crea una rete di percorsi a Bassano Romano
 
Il Liceo Linguistico e delle Scienze Sociali “M. Buratti” di Bassano Romano, all’interno del progetto “Orientiamoci viaggiando” che coinvolge anche gli studenti dell’inclusione, ha aderito al programma “Ammappa l’Italia” per creare una rete di percorsi nel paese con gli studenti in primo piano. Un progetto che permette anche di far conoscere Bassano Romano e valorizzare le proprie bellezze. Proprio per questo l’Amministrazione Comunale del Sindaco Emanuele Maggi ha da subito espresso vicinanza e sostenuto l’iniziativa.
“Cerchiamo di trasformare una semplice passeggiata in un servizio per la gente che non conosce Bassano Romano”, è con questo claim che gli studenti del Liceo bassanese, accompagnati dai docenti  Maria Cristina Sanetti e Damiano Fabbri e da Marco Loperfido dell’Associazione “Ammappa l’Italia”, ha iniziato il progetto nel paese con la prima uscita del 23 aprile scorso. Ad accogliere i ragazzi e gli ideatori del progetto il Sindaco Emanuele Maggi e l’Assessore al Turismo Yuri Gori che hanno manifestato interesse e portato i complimenti per l’iniziativa a nome dell’Amministrazione Comunale. Un progetto che si sposa anche con le varie iniziative che l’Amministrazione Comunale sta seguendo per promuovere e valorizzare Bassano Romano.
 
Accanto alla mappatura del territorio, il progetto ha anche l’obiettivo di verificare l’accessibilità per la disabilità. Tre le uscite previste a Bassano Romano, dove verranno creati altrettanto percorsi che saranno pubblicati anche sul sito dell’Associazione Ammappa l’Italia ( www.ammappalitalia.it). Dopo l’uscita del 23 aprile scorso dove i ragazzi sono partiti dalla scuola per arrivare in Piazza Umberto I, il progetto prevede un percorso verso il Monastero San Vincenzo e uno all’interno di Villa Giustiniani.

Prove d'Emergenza

Scuole, superata la seconda prova di emergenza
 
E’ stata effettuata il 18 maggio, per il secondo anno consecutivo, la prova di evacuazione nell’Istituto Comprensivo di Bassano Romano (scuola dell’Infanzia, Elementare e Media). Una prova che ha visto il coinvolgimento di tutti gli alunni, del personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole e che si è svolta in maniera ordinata, seguendo le indicazioni dei piani di emergenza delle singole scuole e di quello comunale, sotto la supervisione dell’Ing. Salvatore Rosa che ha redatto il piano di emergenza comunale e degli Assessori alla Protezione Civile Yuri Gori e alla Pubblica Istruzione Valentina Zibellini.
Al segnale di allarme tutti hanno abbandonato gli edifici scolastici per raggiungere il punto di raccolta previsto nel Piano di Emergenza Comunale nel Parco Pubblico. Gli alunni, assistiti dal personale docente, sono usciti dalle scuole senza correre, senza spingere e seguendo il compagno che stava davanti fino a portarsi nell’area di raccolta prefissata. In quel momento è stata registrata la modulistica prevista in caso di emergenza e consegnata al Vigile del Comune di Bassano Romano. Al termine della prova tutti i partecipanti sono rientrati nelle rispettive classi.
Prima della prova di evacuazione sono stati svolti anche incontri nelle classi dell’Istituto Comprensivo per illustrare le informazioni utili per meglio affrontare terremoti ed altre calamità, rispondendo anche alle domande dei ragazzi. Gli incontri sono stati tenuti dai volontari della Protezione Civile di Bassano Romano con la presenza del presidente Angelo Morra, del Vicepresidente Maurizio Liscio e degli addetti Antonello Selli e Lucia Muscella.
Alla prova di emergenza hanno partecipato, oltre ai volontari della Protezione Civile, anche quelli dell’Associazione Carabinieri locale.
“Prosegue il progetto dell’Amministrazione Comunale per la diffusione della cultura della protezione civile e del Piano di Emergenza di Protezione Civile comunale. – Ha detto l’Assessore Yuri Gori – Temi sui quali riteniamo importante continuare nell’opera di sensibilizzazione e informazione partendo proprio dalle scuole. L’obiettivo, infatti, è, oltre a preparare i ragazzi nella risposta di eventuali emergenze, diffondere la cultura della protezione civile”.
 
“Il tema della sicurezza - ha detto invece l’Assessore Valentina Zibellini – è sempre al centro della nostra politica ed in particolare verso i nostri giovani studenti. Per questo vogliamo divulgare la conoscenza sulle procedure di emergenza. E la prova di ieri ha dato un riscontro positivo con i ragazzi che si sono dimostrati attenti e interessati”.

Tesori Naturali

Di seguito il link per sfogliare la brochure dei tesori naturali del Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano  e tutte le iniziative e manifestazioni calendarizzate  durante l'anno in corso.

Tesori Naturali(pdf)

File Sfogliabile

Prima fase dello scambio culturale tra il Liceo “M. Buratti” e il College Stad & Esch di Meppel

L'Amministrazione Comunale saluta gli ospiti olandesi

Per il quinto anno consecutivo l’Amministrazione Comunale di Bassano Romano è al fianco del Liceo delle Scienze Umane “M. Buratti” nel progetto di scambio culturale con il college Stad & Esch di Meppel, Olanda. Un progetto ambizioso che vuole mettere in contatto due culture europee partendo dal luogo principale di crescita e scambio culturale: la scuola. In particolare, l’obiettivo didattico del progetto europeo consiste nel confrontare le culture dei paesi delle scuole partner, approfondendo somiglianze e differenze negli usi e costumi, nonché tematiche storiche e sociali.
Dal 14 marzo Bassano Romano ha ospitato, infatti, un gruppo di 17 tra ragazze e ragazzi, accompagnati da due docenti, provenienti dal college olandese. Tante le attività svolte nel corso di questa prima fase del progetto con visite nei luoghi più importanti di Bassano Romano (Centro storico, Villa Giustiniani e Monastero San Vincenzo) e in altri territori della Tuscia.
Un percorso che vede concludere la prima fase il 21 marzo, con la ripartenza degli amici olandesi.
Seguirà la seconda fase nella quale 17 studenti del Liceo delle Scienze Umane di Bassano Romano e due loro insegnanti andranno in Olanda per otto giorni dal 18 aprile al 25 aprile 2018, con un intenso programma di visite patrocinate dai comuni del Drenthe, l’area in cui si trova il college coinvolto nello scambio culturale.
“Anche quest’anno, la visita delle ragazze e dei ragazzi di Meppel. – ha commentato il Sindaco di Bassano Romano, Emanuele Maggi – ci ha permesso di condividere le nostre esperienze e conoscere un’altra realtà della nostra comune casa europea. Ci auguriamo di poter continuare questo rapporto anche nei prossimi anni”.
“Abbiamo cercato – dichiara, invece, il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Ugo Pierallini - di ospitare al meglio i nostri amici olandesi e speriamo che sia stata per loro un’esperienza positiva. Un ringraziamento va ovviamente alla professoressa Loredana Cossu e al professore Dario Brama che hanno curato l’intero progetto, insieme ai loro colleghi olandesi”.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigando accetti.